Operatore Massaggio Olistico

coniolisticoNORMATIVA OPERATORE DEL BENESSERE

L’Operatore specializzato in Tecniche Manuali di Massaggio non è un operatore sanitario e non eroga alcuna prestazione sanitaria; il trattamento con l’utilizzo delle Tecniche di Massaggio è un trattamento di riequilibrio Olistico, basato su tecniche volte al recupero ed al mantenimento del Benessere Psicofisico, ed al miglioramento della Performance.
Pertanto non è e non può essere in alcun modo terapeutico poiché l’Operatore del Benessere:
- non considera, non tratta e non si pone come obiettivo la risoluzione di patologie di stretta pertinenza medico/sanitaria;
- non considera il proprio intervento sostitutivo di quello del medico;
- non fornisce al ricevente prescrizioni farmacologiche o terapeutiche similari;
- non è Estetista/Fisioterapista;
- non è Osteopata o Chiropratico;
- non applica un trattamento invasivo.
La figura professionale di Massaggiatore in qualità di Operatore Olistico e Bioenergetico, è considerata attività legittima ai sensi della Costituzione Italiana (artt. 3, 4, 35, 41), dal Codice Civile (artt. 2060, 2061, 2229) e dalla Legge N. 4 del 14 gennaio 2013, purché non si sconfini in campi d’azione riservati alle professioni sanitarie propriamente dette (medica, fisioterapica, infermieristica).

NORMATIVA FISCALE E REGOLAMENTAZIONE DELL’OPERATORE PER IL BENESSERE FISICO

Il primo concetto che si vuole chiarire è quello relativo alla possibilità di svolgere il lavoro di Massaggiatore Professionale/Operatore del Benessere, il motivo per cui si rende necessario chiarire tale materia, sta nel fatto che per l’applicazione del Massaggio a scopo Bioenergetico, di Miglioramento della Performance e per il Benessere, in Italia non è presente una legge specifica di riferimento; ciò vuol dire che lo Stato non ha inquadrato una figura che corrisponda al Massaggiatore, di conseguenza non esiste un percorso didattico ufficiale per formare e abilitare tale figura.
Nessuno in Italia può vantarsi di rilasciare un Diploma o Attestato riconosciuto e abilitante alla pratica di Massaggiatore riferito al campo Bioenergetico, della Performance o del Benessere, perché come visto non vi è alcuna riferimento di legge in materia, questo è valido anche per le regioni ed i comuni.
La legge in questo caso è l’unica fonte dalla quale è possibile estrapolare i concetti, come si evince dalle parole dello CNEL (Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro), è assunto fondamentale della Costituzione e del Codice Civile la tutela del lavoro in tutte le sue forme, purché non crei danno e contribuisca al concorso delle spese pubbliche e non è necessario un "riconoscimento" ufficiale perché un lavoro, anche se non regolato da norme, possa entrare a far parte delle attività lavorative". Affinché si identifichi una professione non è necessario che questa abbia un riconoscimento pubblico, ma quei requisiti che ormai rappresentano il quadro di riferimento internazionale, un sapere dai confini definiti, un sistema di formazione e di controllo della qualità, un corpus di norme etiche e funzioni orientate al cliente; queste caratteristiche riguardano sia il professionista che i soggetti di rappresentanza.
È solo quando l'Operatore sconfina in un ambito professionale che abbia i connotati tipici delle professioni sanitarie che, in Italia, il rischio è quello di contravvenire all'articolo 348 cod. penale (esercizio abusivo della professioni protette, per le quali è richiesta la speciale abilitazione dello stato), meglio specificato, per quello che riguarda la professione medica, dalla Cass. Pen., sez. II , 5385/95 ". In relazione alla professione medica, che si estrinseca nell'individuare e diagnosticare le malattie, nel prescriverne la cura, somministrare i rimedi anche se diversi da quelli ordinariamente praticati, commette il reato d'esercizio abusivo della professione chiunque esprima giudizi diagnostici e consigli e appresti le cure al malato.
Attualmente in Italia non esiste una legislazione in merito all’attività di Massaggiatore, Olistico e Bioenergetico ma, pur mancandone la regolamentazione, è considerata attività legittima ai sensi della Costituzione Italiana (artt. 3, 4, 35, 41), dal Codice Civile (artt. 2060, 2061, 2229) e dalla Legge N. 4 del 14 gennaio 2013, purché non si sconfini in campi d’azione riservati alle professioni sanitarie propriamente dette (medica, fisioterapica, infermieristica). L'importante è lavorare seriamente, con regolare partita IVA, iscrizione alla gestione separata per quanto riguarda l'I.N.P.S. e sottoscrivere un' assicurazione a tutela della professione.
Pertanto il percorso formativo è strutturato in maniera tale di fornire agli allievi gli strumenti operativi necessari a svolgere correttamente ed eticamente la propria professione nel rispetto delle Leggi dello Stato e della salute dei cittadini.

IL CODICE ATTIVITÀ I.N.P.S. È: CODICE 26 "OPERATORE PER IL BENESSERE FISICO".
CODICE DI ATTIVITÀ ATECO: 96.09.09 altre attività di servizi per la persona: TIPOLOGIA DI ATTIVITÀ: 75 ATTIVITÀ DI MASSAGGI
L' OPERATORE DEL BENESSERE - OPERATORE DEL MASSAGGIO È UN LAVORATORE AUTONOMO, NON NECESSITA D'ISCRIZIONE C.C.I.A.A, (CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA).
Pertanto il corso è rivolto sia a Operatori che Terapisti con esperienza che già operano nel campo del benessere e della salute e soprattutto a tutti coloro che vogliono intraprendere la professione di OPERATORE DEL BENESSERE/MASSAGGIATORE OLISTICO per poi spendere la qualifica conseguita nel mondo del lavoro, il campo del benessere è un settore in continua crescita che ha risentito poco o quasi per niente le conseguenze della crisi economica, basti vedere su Internet i costanti annunci di lavoro proposti in questo settore, soprattutto su navi da crociera e villaggi turistici sia in Italia che all'Estero.
I contenuti formativi di ogni singola tecnica sono strutturati in modo tale che l'allievo, anche se non abbia mai avuto esperienza nel campo del massaggio, acquisisca con facilità gli strumenti operativi, pertanto la maggior parte delle ore formative sono svolte attraverso esercitazioni pratiche tra allievi. Al fine di garantire un'ottimale svolgimento del corso non si accettano un numero di iscritti superiore ai 10 allievi.

PERCORSO FORMATIVO IN OPERATORE MASSAGGIO OLISTICO

olistico1 olistico2

 

  • MASSAGGIO LINFODRENANTE VODDER
    DURATA 1 WEEK-END FULL-IMMERSION
    COSTO 350 €
  • MASSAGGIO SPORTIVO
    DURATA 1 WEEK-END FULL-IMMERSION
    COSTO 280 €
  • MASSAGGIO DECONTRATTURANTE
    DURATA 1 WEEK-END FULL-IMMERSION
    COSTO 280 €
  • MASSAGGIO AYURVEDICO
    DUATA 1 WEEK-END FULL-IMMERSION
    COSTO 280 €
  • MASSAGGIO CONNETTIVALE
    DURATA 1 WEEK-END FULL-IMMERSION
    COSTO 280 €
  • MASSAGGIO POSTURALE MIOFASCIALE
    1 WEEK-END FULL-IMMERSION
    COSTO 300 €
  • MASSAGGIO CALIFORNIANO
    1 WEEK-END FULL-IMMERSION
    COSTO 280 €
  • RIFLESSOLOGIA PLANTARE POSTURALE
    DURATA 1 WEEK-END FULL-IMMERSION
    COSTO 280 €

MASSAGGIO LINFODRENANTE “METODO VODDER”

vodderIl linfodrenaggio o massaggio emolinfatico, è una metodica ormai diffusa e praticata in tutto il mondo da circa 70 anni, essa permette di agire sulla circolazione emolinfatica ovvero sia su quella linfatica che su quella sanguigna. Il drenaggio linfatico manuale, viene applicato sia nel campo estetico che in quello della medicina per la risoluzione dell’edema in svariate patologie linfoedematose, in flebologia, angiologia, nei decorsi post-operatori e post-traumatici, in odontoiatria, in medicina estetica e anche in gravidanza. Il corso è rivolto ai possessori dei seguenti titoli: estetiste, operatori e studenti delle professioni sanitarie dell’area della riabilitazione, operatori del benessere con esperienza, massofisioterapisti.
Al fine di garantire un’ottimale svolgimento del corso non si accettano un numero di iscritti superiore ai 10 allievi.

PROGRAMMA FORMATIVO

vodder 2 vodder 3
  • INTRODUZIONE AL LINFODRENAGGIO MANUALE
  • ANATOMIA DEL SISTEMA LINFATICO
  • FISIOLOGIA DEL SISTEMA LINFATICO
  • IL DRENAGGIO
  • FISIOPATOLOGIA DEL SISTEMA LINFATICO
  • IL PRINCIPIO DEL LINFODRENAGGIO
  • INDICAZIONI E CONTROINDICAZIONI
  • LA TECNICA
  • TRATTAMENTO SPECIFICO DELLE REGIONI CORPOREE
  • STUDIO E APPLICAZIONE DEL LINFOTAPING DRENANTE

MASSAGGIO SPORTIVO

massaggio sportivo

Il massaggio sportivo è una tecnica eseguita su specifiche regioni corporee al fine di migliorare la performance atletica, le cui finalità sono fondate su presupposti scientifici
Il massaggio sportivo svolge un’azione diretta data dall'aumento del flusso ematico con conseguente ipertermia locale e, un’azione indiretta data dalla stimolazione del sistema nervoso neurovegetativo.
Da questi elementi derivano tutte le proprietà benefiche attribuite al massaggio sportivo, tra cui:riduzione delle tensioni muscolari, diminuzione dei livelli plasmatici di cortisolo e serotonina con conseguente riduzione dello stato d'ansia e miglioramento dell'umore, aumento delle endorfine circolanti con conseguente inibizione della sensazione dolorifici, riduzione della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa, stimolazione della microcircolazione locale, effetto drenante abbinato ad accelerata rimozione dell'acido lattico e delle scorie metaboliche prodotte durante l'attività sportiva, decongestionamento e rilassamento dei i tessuti, abbinato ad accelerata guarigione dalle contratture muscolari, prevenzione degli infortuni, preparazione muscolare all'attività fisica.
Tutti possono usufruire dei benefici di questo tipo particolare di massaggio, indipendentemente dall'età, dal tipo di sport praticato e dal proprio livello prestativo.
Il corso è rivolto ai possessori dei seguenti titoli: estetiste, operatori e studenti delle professioni sanitarie dell’area della riabilitazione, operatori del benessere con esperienza, massofisioterapisti.
Al fine di garantire un’ottimale svolgimento del corso non si accettano un numero di iscritti superiore ai 10 allievi.

PROGRAMMA FORMATIVO

olistico4

  • ANATOMIA FUNZIONALE E FISIOLOGIA APPLICATA AL MASSAGGIO SPORTIVO
  • CENNI DI TRAUMATOLOGIA SPORTIVA
  • INDICAZIONI E CONTROINDICAZIONI
  • MANOVRE DI TRATTAMENTO PRE-GARA
  • MANOVRE DI TRATTAMENTO POST-GARA
  • STUDIO E APPLICAZIONE PRATICA DEL TAPING COME TRATTAMENTO COADIUVANTE AL MASSAGGIO SPORTIVO
  • ESERCITAZIONI PRATICHE

MASSAGGIO DECONTRATTURANTE

decontratturante

Il Massaggio decontratturante è una tecnica massoterapica che agisce liberando i muscoli da tensioni, contratture e depositi di scarto, ovvero i cataboliti, spesso presenti in maniera eccessiva, dopo una lunga attività fisica o in presenza di un’infiammazione.
Questa tipologia di massaggio è efficace anche in presenza di aderenze tessutali, poiché agisce con manovre di scollamento sulla fascia, ovvero su quella membrana fibrosa di tessuto connettivo denso che riveste la superficie dei muscoli separandoli dalle diverse strutture corporee. Essa fornisce protezione, sostegno trofico e sostegno meccanico al muscolo, oltre a connettere tra loro i muscoli nelle varie regioni del corpo e ad essere responsabile della postura.
Il corso è rivolto ai possessori dei seguenti titoli: estetiste, operatori e studenti delle professioni sanitarie dell’area della riabilitazione, operatori del benessere con esperienza, massofisioterapisti.
Al fine di garantire un’ottimale svolgimento del corso non si accettano un numero di iscritti superiore ai 10 allievi.

PROGRAMMA FORMATIVO

decontratturante a

  • OSTEOLOGIA E MIOLOGIA RACHIDE CERVICALE
  • OSTEOLOGIA E MIOLOGIA COLONNA TORACICA
  • OSTEOLOGIA E MIOLOGIA COLONNA LOMBARE
  • ALTERAZIONI POSTURALI A CARICO DELLA COLONNA VERTEBRALE
  • INDICAZIONI E CONTROINDICAZIONI
  • MANOVRE DECONTRATTURANTI

MASSAGGIO AYURVEDICO

ayurvedico a

Il massaggio Ayurvedico appartiene alla tradizione della “scienza della vita”, l’Ayurveda. Alla base di questa tradizione diffusa in India e nei paesi limitrofi vi è la visione olistica dell’uomo: corpo e mente sono un’unità indissolubile.
Il massaggio ayurvedico è una tecnica che conduce al benessere solo se unita a un’alimentazione sana e una mente serena.
I testi base della medicina Ayurvedica – la Sushutra e la Charaka Samhita - individuano il massaggio terapeutico in un sistema di vita finalizzato a rafforzare l’essere umano di fronte ai cambiamenti naturali come le diverse fasi quotidiane, i passaggi di stagione, l’invecchiamento.

Le terapie di massaggio Ayurvedico si distinguono in due gruppi:
- Apatarpana: terapia di drenaggio;
- Santarpana: terapia nutritiva.

Esistono poi due tecniche di massaggio:
- Pindasweda: antica forma terapeutica che nasce nella famosa regione del sud dell'India, il Kerala: si tratta di una forma di massaggio che rimuove le tossine presenti nel corpo attraverso la pelle;
- Pizhichil: ideale per curare malattie del cuore, artrite, sciatica, diabete, asma. Effettuato con olio di oliva cui si aggiunge un decotto di piante medicamentose.

Il corso è rivolto ai possessori dei seguenti titoli: estetiste, operatori e studenti delle professioni sanitarie dell’area della riabilitazione, operatori del benessere con esperienza, massofisioterapisti.
Al fine di garantire un’ottimale svolgimento del corso non si accettano un numero di iscritti superiore ai 10 allievi.

PROGRAMMA FORMATIVO

ayurvedico b

  • LE COSTITUZIONI I TRIDOSHA (VATA-PITTA-KAPHA)
  • TECNICHE DI DIAGNOSI SUI DOSHA
  • DOSHAABHYANGAM: IL MASSAGGIO PER VATA - PITTA – KAPHA
  • STORIA E PRINCIPI DELL'AYURVEDA
  • LA TEORIA DEI 5 ELEMENTI (PANCHAMAHABHUTA)
  • LE QUALITÀ DELLA COSTITUZIONE INDIVIDUALE (DOSHA)
  • IL PRINCIPIO DIVINO E LA NATURA (PURUSHA E PRAKRITI)
  • LE TRE QUALITÀ PSICO-SPIRITUALI (GUNA)
  • I FUOCHI (AGNI), LE TOSSINE (AMA) E I PRODOTTI DI RIFIUTO (MALA)
  • FISIOLOGIA AYURVEDICA
  • INDICAZIONI E CONTROINDICAZIONI

MASSAGGIO CONNETTIVALE

connettivale aIl massaggio connettivale è un tipo di trattamento terapeutico che si focalizza sugli strati più profondi dei muscoli e del tessuto connettivo; è utile soprattutto per dolori cronici e contratture, come nel caso di spalle indolenzite e di rigidità a livello di collo, schiena e muscoli delle gambe. Alcuni dei movimenti usati in questo massaggio sono quelli classici, ma il tocco è più lento e la pressione più profonda e concentrata sulle aree di tensione.
Il corso è rivolto ai possessori dei seguenti titoli: estetiste, operatori e studenti delle professioni sanitarie dell’area della riabilitazione, operatori del benessere con esperienza, massofisioterapisti.
Al fine di garantire un’ottimale svolgimento del corso non si accettano un numero di iscritti superiore ai 10 allievi.

PROGRAMMA FORMATIVO

connettivale b

  • INTRODUZIONE AL MASSAGGIO CONNETTIVALE RIFLESSOGENO
  • ORIGINI DEL METODO
  • I FOGLIETTI EMBRIONALI
  • IL TESSUTO CONNETTIVO
  • SISTEMA NERVOSO CENTRALE E PERIFERICO
  • I METAMERI
  • ZONE RIFLESSE METAMERICHE
  • CONCETTO DI DOLORE
  • EFFETTI DEL TRATTAMENTO
  • INDICAZIONI E CONTROINDICAZIONI
  • LE VARIE TECNICHE DI TRATTAMENTO
  • ESERCITAZIONI PRATICHE

MASSAGGIO POSTURALE MIOFASCIALE

miofasciale aMassaggio eseguito secondo una specifica tecnica e determinate manualità (pompage miofasciale), si agisce direttamente sull’intera struttura corporea per riequilibrare e sciogliere le tensioni del corpo indotte da posture o movimenti scorretti che si sono ripetuti nel tempo e che il corpo non riesce più a compensare, evidenziando così dolori tensioni che conseguentemente influenzano anche la propria armonia ed equilibrio.
Il massaggio posturale miofasciale permette di riportare in equilibrio la persona già dai primi trattamenti, e ridare il giusto completo equilibrio e benessere.
È un metodo di lavoro corporeo, per liberare e allungare le fasce muscolari e le aponeurosi, che usa principi d’intervento sul tessuto connettivo, di respirazione, movimento e bioenergetica.
Tutto ciò avviene tramite una mobilitazione degli strati “bloccati”, profondi del tessuto connettivo, e lo scioglimento delle tensioni ivi radicate: si ritroverà così l’equilibrio ed il riassetto corporeo .
Il massaggio posturale miofasciale è quindi un modo per sciogliere le rigidità posturali, le abitudini fisiche che inconsciamente abbiamo sviluppato, in relazione al mondo esterno e a noi stessi.
Le fasce muscolari e le aponeurosi, sono le strutture attraverso cui gli squilibri posturali si concentrano, cristallizzandosi con il tempo.
Se vediamo la persona come un corpo fisico, soggetto a cambiamenti nel corso di tutta la vita, comprendiamo come la tensione tenda ad accumularsi.
Nell’infanzia siamo flessibili e spontanei, nella vecchiaia siamo rigidi e prevedibili. Ma è proprio nell’infanzia che iniziano gli atteggiamenti psicofisici, che poi disorganizzeranno l’intera postura.
Queste configurazioni corporee inefficienti, non solo persisteranno, ma con gli anni che passano peggioreranno, in risposta agli stress vissuti.
La postura diventa così rigida ed immodificabile, la qualità e la quantità di energia ed esuberanza si riducono, finché adattandoci alle nuove condizioni, le considereremo inevitabili e parte di noi stessi.
Poiché queste aberrazioni sono radicate nei primi anni di vita, da sole non scompaiono: un dolore al collo o alla schiena è più probabile che peggiori anziché migliorare.
Il corso è rivolto ai possessori dei seguenti titoli: estetiste, operatori e studenti delle professioni sanitarie dell’area della riabilitazione, operatori del benessere con esperienza, massofisioterapisti.
Al fine di garantire un’ottimale svolgimento del corso non si accettano un numero di iscritti superiore ai 10 allievi.

PROGRAMMA FORMATIVO

miofasciale b

  • IL TESSUTO CONNETTIVO
  • ANATOMIA E FISIOLOGIA DELLA FASCIA
  • EVIDENZE SCIENTIFICHE
  • IL RITMO FASCIALE
  • VALUTAZIONE DISFUNZIONALE DELLA FASCIA
  • INDICAZIONI E CONTROINDICAZIONI
  • TECNICHE DI TRATTAMENTO

MASSAGGIO CALIFORNIANO

californiano aIl massaggio californiano è sempre più diffuso nei centri benessere: si tratta di un trattamento che stimola i sensi del destinatario e ha numerosi benefici per la salute, sia fisici che mentali. Simile al massaggio svedese: condivide con quest’ultimo movimenti lenti, sia armonici che vigorosi e avvolgenti, effettuati a livello muscolare.
La nascita della tecnica viene fatta risalire ufficialmente al 1970 in California, nella regione del Big Sur, presso l’Istituto Esalen.
È stata creata come coadiuvante per la psicoterapia, in quanto è rilassante e tende a ricordare il modo in cui una madre avvolge il proprio bambino. Quindi si cerca di risvegliare la memoria fisica del paziente, inducendogli un ricordo d’infanzia che dovrebbe farlo sentire protetto, un trattamento molto sensoriale e riguarda tutto il corpo.
EFFETTI CORPOREI: il Massaggio Californiano ha un'azione tonica sulla pelle. Agisce sul sistema muscolare, allentando le tensioni. Stimola la circolazione sanguigna e linfatica. Riattiva la vita-lità della respirazione e degli organi interni. Ha un effetto omeostatico sull'organismo, riducendo gli eccessi di tensione e rinvigorendo le energie là dove difettano. Calma o tonifica il sistema nervoso. Favorisce la digestione e l'eliminazione delle tossine. Attraverso I'uso delle essenze che arricchiscono I'olio da massaggio, si possono sviluppare e armonizzare tutte le funzioni corporee: dalla respirazione (per ridurre l'asma, le bronchiti), al ritmo cardiaco alla digestione, alla circolazione dei fluidi (varici, o vene apparenti), all'eliminazione (eccesso di peso, costipazione), al metabolismo. Il massaggio californiano uniforma la temperatura delle varie zone corporee, favorendo la circolazione delle energie vitali. Modella il corpo e lo ringiovanisce.
EFFETTI PSICHICI: il Massaggio Californiano ha uno straordinario effetto benefico - di tipo meditativo - sull'attività mentale, sulle emozioni e sulla psiche. Essendo un massaggio gestaltico, sposta l'attenzione (e l'energia) dalla mente al corpo, con un doppio ordine di risultati. Da un lato i pensieri si calmano, trovano una più giusta collocazione nell'attività della persona, che risente ora una sensazione di tranquillità e di pace molto spesso sconosciuta. D'altro canto lo schema corporeo si completa: la persona si percepisce nella sua totalità, reintegra nella sua coscienza le parti del corpo "dimenticate". Ciò si tramuta in un maggiore senso di realtà, una maggiore fiducia in se stessi e nella vita. Trattandosi di un massaggio molto affettivo, la persona ne trae l'impressione di possedere un valore che prima non era percepito. La vita di relazione ne risulta assai stimolata.

EFFETTI RELAZIONALI E INTERIORIZZANTI: il Massaggio Californiano è un massaggio ritmico, molto avvolgente e dolcemente affettivo. È molto indicato per tutte le persone che vogliono mettersi in contatto con la propria realtà interiore e percepire un relativo senso di completezza. Le manovre del californiano sono studiati per trasmettere energia alla persona che lo riceve. Riposa, calma, tonifica, fa scorrere le energie vitali. Dà benessere e ci mette in contatto con la parte migliore di noi, quella che è ricca di possibilità e di nuove prospettive. È il principe dei massaggi per quanto riguarda la relazione con l'altro. C'insegna ad ascoltare noi stessi, a comprenderci meglio. E aprendo le nostre porte interiori, ci porta ad accostarci con maggiore confidenza, sicurezza e socievolezza agli altri e al mondo esterno.
Il corso è rivolto ai possessori dei seguenti titoli: estetiste, operatori e studenti delle professioni sanitarie dell’area della riabilitazione, operatori del benessere con esperienza, massofisioterapisti.
Al fine di garantire un’ottimale svolgimento del corso non si accettano un numero di iscritti superiore ai 10 allievi.

PROGRAMMA FORMATIVO

californiano b

- STORIA DEL MASSAGGIO CALIFORNIANO
- INDICAZIONI E CONTROINDICAZIONI
- TECNICHE DI BASE DEL MASSAGGIO CALIFORNIANO
- LA MERAVIGLIOSA TECNICA DEL MASSAGGIO CALIFORNIANO, IL RE DEI MASSAGGI: UN APPROCCIO OLISTICO E PSICOSOMATICO ALLA PERSONA
- INDICAZIONI E CONTROINDICAZIONI
- TECNICHE COMPLEMENTARI E DI PERFEZIONAMENTO


 

RIFLESSOLOGIA PLANTARE POSTURALE

riflessologia aLa riflessologia del piede è una tecnica universalmente nota per essere in grado di affrontare rapidamente ed efficacemente i più diffusi problemi di carattere fisico e funzionale, in maniera non invasiva e senza particolari controindicazioni.
Nota da millenni in molte aree del mondo è stata riscoperta in Occidente all'inizio del '900 dando vita ad un approccio di lavoro principalmente incentrato sugli apparati corporei e gli organi secondo la visione anatomo-fisiologica del corpo umano.
Attraverso le tecniche della riflessologia del piede è possibile anche andare ad agire sui
muscoli delle catene posturali, consentendo un lavoro integrato tra tecniche
posturali e massaggio zonale del piede che può rendere molto più veloce il lavoro di
riequilibrio posturale.
Inoltre il massaggio del piede agisce anche a livello propriocettivo, aspetto importantissimo per ciò che riguarda un controllo motorio fisiologico ed ergonomico.al fine di prevenire eventi traumatici.
Il corso si propone di insegnare tali tecniche con particolare riferimento alle metodiche messe a punto dalla scuola statunitense (Ingham, Byers, Norman), integrate con alcuni aspetti provenienti dalla scuola tedesca (Marquardt).
Si approfondirà lo studio delle tecniche operative di base, lo studio delle aree riflesse degli organi e la costruzioni di trattamenti personalizzati in base alle esigenze specifiche. Verranno inoltre apprese le nozioni fondamentali di anatomia e fisiologia umana necessarie alla comprensione dei disturbi sui quali si dovrà lavorare.
Il corso è rivolto ai possessori dei seguenti titoli: estetiste, operatori e studenti delle professioni sanitarie dell’area della riabilitazione, operatori del benessere con esperienza, massofisioterapisti.
Al fine di garantire un’ottimale svolgimento del corso non si accettano un numero di iscritti superiore ai 10 allievi.

PROGRAMMA FORMATIVO

  • Brevi cenni storici sulla RP;
  • Introduzione alle mappe operative;
  • Postura e Propriocezione;
  • Il STP;
  • Le Catene Muscolari;
  • Piede e Postura:
  • La Valutazione Posturale;
  • Il massaggio generale del piede: regole e tecniche;
  • L’approccio psicosomatico;
  • La psicosomatica degli organi;
  • Il massaggio generale del piede: significato e utilizzo delle manualità: scollamento, flusso, anello, pompaggio, rotazione, tecniche speciali, prese (Parte Pratica);
  • Sintesi operativa, la prima seduta e la strategia di lavoro: accoglienza, analisi e mappatura del piede (Pratica Pratica);
  • Simulazioni Operative: analisi delle situazioni e scelta della strategia, adattamenti all’evoluzione del quadro, le opzioni di percorso e integrazione tra i protocolli di base.
  • TRATTAMENTO RIFLESSO DISINTOSSICANTE (organi emuntori e circolazione): analisi delle funzioni di eliminazione degli organi emuntori (polmoni, fegato, reni, colon, pelle) e della funzione di raccolta delle scorie (circolazione), fisiologia e psicosomatica, disturbi dei sistemi considerati e loro significato, segni indicativi di disfunzioni emuntorie sul piede, individuazione delle zone riflesse sul piede (Esercitazioni Pratiche).
  • TRATTAMENTO RIFLESSO OSTEOMUSCOLARE (il sistema muscolo-scheletrico): analisi del sistema osteomuscolare (fisiologia e psicosomatica), principali disturbi osteomuscolari e loro significato psicosomatico, segni di disfunzioni osteomuscolari sul piede, individuazione delle zone riflesse sul piede (Esercitazioni Pratiche).
  • TRATTAMENTO RIFLESSO APPARATO DIGERENTE: analisi del sistema digerente (fisiologia e psicosomatica), disturbi dei sistemi considerati e loro significato, segni indicativi di disfunzioni digestive sul piede, individuazione delle zone riflesse sul piede (Esercitazioni Pratiche).
  • TRATTAMENTO RIFLESSO SISTEMA NERVOSO CENTRALE, ORGANI DI SENSO, APPARATO RIPRODUTTIVO: analisi del sistema nervoso centrale, degli organi di senso, dell’apparato riproduttivo (fisiologia e psicosomatica), disturbi dei sistemi considerati e loro significato psicosomatico, segni indicativi di disfunzioni del SNC sul piede, gli organi doppi, individuazione delle zone riflesse sul piede (Esercitazioni Pratiche).
  • TRATTAMENTO RIFLESSO SISTEMA ENDOCRINO, SISTEMA IMMUNITARIO, SISTEMA NERVOSO AUTONOMO: analisi dei sistemi considerati (fisiologia e psicosomatica), disturbi dei sistemi considerati e loro significato, segni indicativi di problematiche endocrine sul piede, la PsicoNeuroEndocrinoImmunologia (PNEI), individuazione delle zone riflesse sul piede (Esercitazioni Pratiche).

Il corso è riservato sia a Operatori che Terapisti con esperienza che già operano nel campo del benessere e della salute e soprattutto a tutti coloro che vogliono intraprendere la professione di MASSAGGIATORE OLISTICO per poi spendere la qualifica conseguita nel mondo del lavoro, il campo del benessere è un settore in continua crescita che ha risentito poco o quasi per niente le conseguenze della crisi economica, basti vedere su Internet i costanti annunci di lavoro proposti in questo settore, soprattutto su navi da crociera e villaggi turistici sia in Italia che all'Estero. I contenuti formativi di ogni singola tecnica sono strutturati in modo tale che l'allievo, anche se non abbia mai avuto esperienza nel campo del massaggio, acquisisca con facilità gli strumenti operativi, pertanto la maggior parte delle ore formative sono svolte attraverso esercitazioni pratiche tra allievi.
Al fine di garantire un'ottimale svolgimento del corso non si accettano un numero di iscritti superiore ai 10 allievi; nell'ambito del programma proposto, l'allievo ha ampia facoltà di scegliere l’intero percorso formativo comprendente tutte le Tecniche di Massaggio, oppure optare per le singole Tecniche di Massaggio in base alle sue esigenze personali e lavorative.
Il corso completo in OPERATORE MASSAGGIO OLISTICO è articolato in 8 moduli monotematici, della durata di 8 week-end full immersion.

I seminari sono articolati in week-end formativi full immersion,
Per un monte ore pari a 450 suddivise in 128 h in aula e il restante delle ore da svolgere come studio privato e tirocinio personalizzato.

Il costo del corso completo è di 2330,00 € comprensivi di materiale didattico e diploma nazionale opes; alla fine dell’intero modulo saranno rilasciati i seguenti attestati:


Diploma Nazionale OPES in OPERATORE MASSAGGIO OLISTICO

&
Attestato di specializzazione di Formazione Avanzata in Estetica per ogni singola metodica.


 

Mission

corporate2FORMAZIONE AVANZATA in ESTETICA ha per fini la qualificazione, il miglioramento professionale e sociale dei suoi soci nei campi dell’estetica,  dell’immagine e del benessere, nonché degli operatori nel settore, nelle loro diverse espressioni.

Contatti

Scegli come contattarci:

Tel: 3885737323

Mail: info@formazioneavanzatainestetica.it

WhattsApp: manda un messaggio specificando nome/cognome e città di provenienza

Facebook

Partners

logo marys

partner2

© 2016 Formazione Avanzata in Estetica - C. F. 92096890642 - All Rights Reserved. Designed By JoomShaper. Immagini o loghi sono dei rispettivi titolari.

Cerca

NOTA! Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare servizi ed esperienza degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo