Corso Operatore In Tecniche Osteopatiche e Craniosacrale

osteopaticheosteopatiche1Il termine osteopatia fu coniato dal dottor andrew taylor still, un medico americano nato nel 1828 nello stato della virgina e definito padre dell'osteopatia, la quale metodica detta anche medicina osteopatica, è volta al trattamento di disfunzioni fisiologiche attraverso l'utilizzo di particolari tipologie di manipolazioni dette appunto manipolazioni osteopatiche. Lo scopo dell'osteopatia è quello di riportare tutte le strutture del nostro organismo sia muscolo-scheletriche che viscerali, entro dei limiti di normalità fisiologica.

La terapia craniosacrale fu introdotta in america negli anni 30 da sutherland, un medico osteopata che studiò come le ossa del cranio si muovano ritmicamente e i loro movimenti siano sincroni con quelli delle ossa del bacino (ritmo cranio-sacrale).

Sembra ormai accertato, anche a livello scientifico, che la terapia craniosacrale agisca sfruttando il ritmo generato dal liquor cerebrospinale, la cui circolazione dello stesso dovrebbe essere regolare e simmetrico, perché l'individuo si mantenga in buona salute.

Incidenti o traumi fisici e/o psichici avvenuti molti anni prima, perfino al momento del parto o durante l'infanzia, possono col tempo alterare il ritmo craniosacrale e provocare dolori come mal di testa, di schiena, artrosi, ernia del disco ed essere la causa del cattivo funzionamento di organi o di ghiandole endocrine.

Tale metodica permette di ottenere importanti effetti sul sistema nervoso centrale e sul sistema endocrino; l’applicazione del trattamento cranio-sacrale é spesso consigliato quando in alcune situazioni altre forme d’intervento possono essere rischiose, come ad esempio durante la gravidanza, infatti le manovre sono leggere e delicate non utilizzando alcuna forma di manipolazione, tanto da poter essere applicate anche sul neonato, l’operatore ascolta attraverso le mani e agisce con tocchi leggerissimi sulle ossa del cranio ripristinando così i movimenti delle meningi ed il flusso del liquido cerebrospinale.

Il corso è rivolto agli associati, previo rilascio della tessera associativa e in possesso dei seguenti titoli: laureati in scienze motorie, operatori e studenti delle professioni sanitarie dell’area della riabilitazione, massofisioterapisti, operatori del benessere con esperienza. Al fine di garantire un'ottimale svolgimento del corso non si accettano un numero di iscritti superiore ai 10 allievi.

osteopatiche2Programma formativo In Tecniche osteopatiche e craniosacrale

  • introduzione all'osteopatia: storia, leggi di fryette, indicazioni e controindicazioni;
  • craniosacrale: nozioni del sistema cranio-sacrale, anatomia e fisiologia del sistema cranio-sacrale, esercitazioni palpatorie, disfunzioni cranio-sacrali, indicazioni e controindicazioni al trattamento, esercitazioni pratiche sul ritmo craniale e sacrale, studio delle disfunzioni delle ossa occipite-sfenoide, frontale-parietali-etimoide, ossa temporali e dello splancnocranio, tecniche di normalizzazione ed esercitazioni pratiche
  • disfunzioni cranio-cervico-mandibolari: anatomia, fisiologia e biomeccanica dell’articolazione temporo-mandibolare, osso ioide, valutazione mal occlusioni, test osteopatici e trattamento con tecniche di normalizzazione e miotensive;
  • colonna cervicale: anatomia, fisiologia, biomeccanica, disfunzioni cervicali, test osteopatici e trattamento con tecniche osteopatiche e miotensive specifiche;
  • spalla: anatomia, fisiologia, biomeccanica, disfunzioni osteopatiche a carico dell'articolazione gleno-omerale, della clavicola, dell'articolazione sternoclavicolare, della scapola, test osteopatici e trattamento con thrust e tecniche miotensive specifiche;
  • colonna dorsale: anatomia, fisiologia, biomeccanica, disfunzioni della colonna dorsale, test osteopatici e trattamento con thrust e tecniche miotensive specifiche;
  • colonna lombare: anatomia, fisiologia, biomeccanica, disfunzioni della colonna lombare, test osteopatici e trattamento con thrust e tecniche miotensive specifiche;
  • articolazione sacroiliaca: anatomia, fisiologia, biomeccanica, disfunzioni in estensione, in flessione e in torsione a carico del sacro e dell'iliaco, studio del sacro in relazione al ritmo craniale, test osteopatici e trattamento con thrust e tecniche miotensive specifiche;
  • articolazione coxofemorale: anatomia, fisiologia, biomeccanica, disfunzioni in compressione, rotazione interna e rotazione esterna a carico della coxofemorale, test osteopatici e trattamento con tecniche miotensive specifiche;
  • articolazione tibiotarsica-piede: anatomia, fisiologia e biomeccanica, disfunzioni a carico della tibiotarsica, dell'astragalo, dell'articolazione peroneo-tibiale superiore e inferiore, disfunzioni in varo-valgo del calcagno, disfunzioni dello scafoide e del cuboide, test osteopatici e trattamento con thrust e tecniche miotensive specifiche.

Durata del corso 10 week-end full immersion. Al termine dell’intero modulo esi sosterrà una prova teorico-pratica, al superamento della quale sarà rilasciato l’Attestato di specializzazione in

OPERATORE IN TECNICHE OSTEOPATICHE E CRANIOSACRALE

Crediti FCE:70

Mission

corporate2FORMAZIONE AVANZATA in ESTETICA ha per fini la qualificazione, il miglioramento professionale e sociale dei suoi soci nei campi dell’estetica,  dell’immagine e del benessere, nonché degli operatori nel settore, nelle loro diverse espressioni.

Contatti

Scegli come contattarci:

Tel: 3885737323

Mail: info@formazioneavanzatainestetica.it

WhattsApp: manda un messaggio specificando nome/cognome e città di provenienza

Facebook

Partners

logo marys

partner2

© 2016 Formazione Avanzata in Estetica - C. F. 92096890642 - All Rights Reserved. Designed By JoomShaper. Immagini o loghi sono dei rispettivi titolari.

Cerca

NOTA! Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare servizi ed esperienza degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo